martedì 30 luglio 2013

Andrea Leonelli - Penombre

Andrea Leonelli, con la silloge Penombre, attraversa il ponte esistente tra lui e il lettore giungendo a destinazione. È in grado di far percepire, in ogni verso, il suo piacere e il suo pensare, le sue idee e le sue visioni, i suoi misteri e i suoi deliri, quelle pene, non dimesse, né sottomesse, ma volte a innalzarsi oltre il destino, doloroso e brutale, rappresentato dalla solitudine. E lo sublima con il suo desiderio di percorrere una strada nella quale è alla ricerca di un equilibrio interiore, in contrasto con la drammaticità intrinseca nel significato delle parole. Le luci e le ombre dell’Essere che vive si intrecciano nel luogo in cui si creano le penombre.
Per il lettore sarà come entrare nel proprio mondo interiore da una porta di accesso diversa,
permettendogli di vivere un’esperienza unica tramite la lettura dei versi di qualità creati da Andrea Leonelli, versi che non lo lasceranno indifferente, ma, anzi, lo porteranno a momenti di intensa riflessione sull’esistenza e sul significato stesso della vita.

dalla prefazione di Elisabetta Bagli

Penombre

Editore: ArteMuse Editrice / Gruppo Editoriale D and M
Formato: Brossura 90 pagine
Collana: Castalide
ISBN: 8898410174
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo: € 12.90
Link: http://www.twinsgroup.it/twinsstore/libri/101-andrea-leonelli-penombre.html





Sull'autore


In tenera età viene condotto nel Mugello dove la sua famiglia si trasferisce e in questa località toscana cresce e risiede fino ai 30 anni. Qua compie i suoi studi fino a diventare infermiere con il “vecchio ordinamento”.Inizia a lavorare a 21 anni in settori eterogenei dell’assistenza: dalla medicina alla psichiatria al pronto soccorso per poi approdare, nel 2000, in rianimazione, per la quale nutre oggi una specie di “tenera affezione”.
Nel 2001 si trasferisce a Faenza. Al momento ha esperienze di lavoro nelle rianimazioni di tre diversi ospedali, oltre a svolgere anche attività di insegnamento e prodursi come relatore in alcuni corsi d’aggiornamento.
Nel 2010 ha un infarto che lo lascia senza effetti residui a livello fisico, ma che ne cambia profondamente la visione della vita.

Da quel momento inizia a scrivere le sue composizioni poetiche e di prosa.
Partecipa a diversi concorsi ottenendo alcuni riconoscimenti, l’ultimo dei quali è il Premio della critica al Primo Concorso Internazionale di Poesia “Quelli che a Monteverde”.
Viene incluso in molte antologie sia di poesia che di racconti e nel 2011 autopubblica con la sua prima raccolta, La selezione colpevole. Nel 2012 esce, in formato digitale, la seconda raccolta, Consumando i giorni con sguardi diversi.
È giudice nel concorso di poesia “Bagliori Cosmici”, nel “Concorso Internazionale di poesia Liber@rte 2013”, nonché della “Prima Ragunanza del 28 aprile 2013 di letture poetiche”.
Nel 2013 approda infine al Gruppo Editoriale D and M, nella divisione ArteMuse.

giovedì 11 luglio 2013

Intervista a Vito Introna, autore di "La maschera di Pazuzu"

Vito Introna, ospite oggi del blog, è l'autore del romanzo "La maschera di Pazuzu", un fantasy che segue le nuove teorie sulle credenze e l'evoluzione dei popoli. Tratta di un argomento molto interessante senza cadere in quelle che per alcuni sono le noie della scienza e senza nemmeno negare le basi della fede, ovvero l'esistenza di Dio.

Silio è un omone di quasi cinquant’anni grasso e vizioso, impiegato in una multinazionale dell’informatica prossima al fallimento.

Pur essendo un fiero sindacalista della Fiom, caratterialmente si rivela maschilista, indolente e scorbutico.

Odiato dai colleghi, abbandonato dalla moglie e dai mai troppo amati figli, conduce una vita piatta e incolore. Tanta monotonia sparirà di colpo in seguito all’acquisto fortuito di una maschera di latta.

Da quel momento in poi la sua esistenza cambierà radicalmente: tra lutti, assurde visioni oniriche, disavventure lavorative, noie giudiziarie, minacce di morte, uomini falena, serrati scontri sindacali e tragicommedie di sorta, Silio non potrà esimersi dallo scoprire chi sia veramente il misterioso Pazuzu, gelosissimo proprietario della maschera.

Ad aiutarlo in questa assurda ricerca cripto-archeologica ci saranno due coltissimi sacerdoti missionari, un folle scienziato vaticanista, l’amico Filippo e la sensuale Nadia. Insieme dovranno fronteggiare la giustizia italiana, i potentissimi datori di lavoro di Silio, sindacalisti corrotti, criminali dell’est Europa, gang di usurai e molti altri ostacoli imprevedibili, fino al ritrovamento di una misteriosa Ziqqurat…

domenica 7 luglio 2013

Intervista a Pietro Recupero, autore di "Il fantastico viaggio di Joseph"

Pietro Recupero, oggi ospite del blog, è l'autore di "Il Fantastico viaggio di Joseph" (Booksprint edizioni), un libro per tutti e per tutte le stagioni:

Quello che Joseph riceve è un regalo di compleanno insolito perché: “l’uomo non crede più nelle favole, e i suoi figli non giocano più come una volta, hanno quelle scatole con giochi violenti che hanno distrutto la loro fantasia”. Scopo è dunque, una provocatoria contro tendenza il cui intento è riportare a quella ingenuità troppo lacerata dall’uomo, diventato “avaro e cieco”.

venerdì 5 luglio 2013

BITE - Forze invisibili su Smashwords. Anteprima gratis

In occasione dell'uscita del primo episodio (è più un prologo, in realtà) di BITE, Forze invisibili, su Samshwords, posto l'anteprima anche qui, per anticipare ai lettori l'argomento e l'azione.

Sono aperto a tutti i consigli possibili, come sempre, perciò non esitate a commentare.

BITE - Forze invisibili su Samshwords:
https://www.smashwords.com/books/view/332053